Si sente sempre più spesso parlare di funnel marketing, ma non tutti sanno davvero cosa sia, né quali siano le sue potenzialità o perché oggi sia così importante costruirne uno. Scopriamo come funziona il percorso ad imbuto del cosiddetto potenziale cliente.

Secondo i dati statistici il 97% dei visitatori di un sito e-Commerce lo abbandona senza in realtà convertire. Pertanto la maggioranza delle persone che visitano il tuo sito non diventerà tuo cliente la prima volta che vi entra. Inoltre, si stima che in genere il 67% di loro acquista in un secondo momento, solo e se ritornerà sul sito per farlo.

È proprio a questo che serve un funnel marketing. Cominciamo col dire che “funnel in inglese vuol dire imbuto, ragion per cui si parla di “costruire una strategia ad imbuto”.

Nel mondo del web marketing un funnel di vendita rappresenta il percorso del potenziale cliente, ossia da quando entra nell’imbuto di vendita fino a quando diventa cliente. Ovviamente è del tutto fisiologico che solo una piccola parte di coloro che entrano in questo imbuto di vendita convertirà.

È qui che entra in gioco la buona strategia: dobbiamo fare in modo che il maggior numero di chi entra nel funnel ne esca da cliente. È necessario, quindi, portare i visitatori dal primo step (creare attenzione e interesse sul tuo prodotto/servizio) fino all’ultimo (stimolare all’azione), dove si realizza la conversione.

Funnel marketing: gli obiettivi

Se vogliamo comprendere come funziona il funnel marketing, è bene conoscere quali sono gli obiettivi fondamentali da raggiungere lungo la discesa attraverso l’imbuto:

  • Generare traffico. Il primo step è costruire una landing page (pagina di atterraggio), dove attirare utenti interessati al tuo prodotto/servizio persuaderli della qualità di ciò che proponi
  • Generare contatti. All’interno della landing page l’utente deve trovare qualcosa di interessante che lo porti a lasciare il suo contatto (lead): la possibilità di accedere a un’offerta vantaggiosa, scaricare una guida o qualsiasi altro contenuto comunque gratuito
  • Generare prospect, ossia potenziali contatti interessati alla proposta commerciale. Difatti, una volta ottenuta l’attenzione dell’utente e il suo contatto, devi mantenere questa relazione attiva. A questo scopo è necessario propor dei contenuti che nel lungo periodo lo portino a finalizzare l’acquisto
  • Generare clienti. Ovviamente il funnel risulta concluso con successo solo quando il cliente effettuerà l’acquisto
WhatsApp WhatsApp